Superbonus: assegnato un codice agli interventi per le barriere architettoniche. Finalmente si parte

Anche gli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche hanno un codice, il n. 28, da utilizzare nella comunicazione all’Agenzia delle entrate per l’esercizio dell’opzione sconto in fattura/cessione del credito nell’ambito del Superbonus. L’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato online un provvedimento che modifica le istruzioni per la compilazione del modello di comunicazione, il che vuol dire che finalmente si potrà procedere anche per gli ascensori. Le nuove istruzioni e specifiche tecniche, inoltre, precisano che per gli interventi di eliminazione delle barriere non è obbligatoria l’asseverazione, mentre è sempre obbligatoria la compilazione della sezione relativa al visto di conformità.

Il limite di spesa per gli interventi trainati di eliminazione delle barriere architettoniche è di euro 96.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari, come già previsto anche per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (bonus 50%), contrassegnati dal codice n. 17.

Per essere ammessi al Superbonus 110%, come noto, gli interventi finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche devono necessariamente essere conformi alle specifiche tecniche del D.M. 236/89.

Scopri di più

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s